Fontane & Tabernacoli - 6 agosto 2015

giovedì 6 agosto 2015‪#‎CampagnediSalvaguardia‬

Riappare grazie ai nostri volontari e ad una segnalazione, un'antica fonte documentata almeno dal 1580, che sorgeva nei possedimenti dei Pucci nelle colline in riva sinistra dell'Elsa.

Pianta del popolo di Santa Maria a Castelnuovo ASF, Capitani di Parte, Pianta dei Popoli e Strade, 1580, particolare
La fonte è riportata con segno grafico ed etichetta testuale che appare qui al lettore rovesciata

La struttura potrebbe candidarsi ad essere restituita alla fruizione di tutti bisognerà però lavorarci parecchio. Intanto segnaliamo l'imminente lancio della RACCOLTA FONDI PER LA FONTANA DI SAN MARTINO ALLE FONTI

La fonte di Coiano è oggi avvolta dalla vegetazione ed è minata da un'incuria che purtroppo non sembra avere fine.
Sorge sul tracciato della Francigena del vescovo inglese Sigeric
ed è a pochi passi dall'antica pieve di Coiano. Nessuno fino ad ora ha mai pensato al suo recupero (!?) ... benché si trovi esattamente all'incrocio tra la via coianese e la via per Mellicciano e Campriano. 
No, avevamo proposto già nel 2006 un'intervento di restauro e valorizzazione (quando la ripulimmo per la prima volta la censimmo e la studiammo) ma l'idea non ebbe riscontri... poi si optò più tardi per attrezzare un'area di sosta ubicata oltre la chiesa. Certamente la fonte fu luogo di ristoro e rifornimento per chi transitava sulla Francigena.

La fontana ha certamente subito rimaneneggiamenti nel corso dei secoli ma la sua persistenza testimonia la presenza di una sorgente perenne che fu essenziale linfa per il fiorire del piccolo centro di Coiano imperniato sul gioiello romanico intitolato ai Santi Pietro e Paolo. Sostienici con il tuo 2 e 5 per 1000 dell'IRPEF

Seguici anche sui social:

 Associazione Eta Beta onlus

Eta Beta Onlus