NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

La collezione delle semine dei mesi è una delle ultime nate e non banalmente permette a chi non è esperto di avere la naturale indicazione di quali sono i semi da mettere in terra (o in semenzaio) durante praticamente tutto il corso dell'anno solare. Un bel regalo per chi ha sempre desiderato coltivare, ma non vi si è mai potuto dedicare per altri impegni, anche di tipo lavorativo o familiare.

Ogni busta è ornata da una immagine delle superbe raffigurazioni scultoree dei mesi, realizzate quasi 1000 anni fa per il Duomo di Parma dal maestro Benedetto Antelami. Ogni busta-collezione contiene (in 5 diverse bustine) 5 tipi di semi di piante coltivate che sono altrettante accessioni della Banca della Biodiversità.

Sono disponibili tutti i mesi dell'anno:

Gennaio    -    Febbraio    -    Marzo    -    Aprile    -    Maggio    -    Giugno

Luglio    -    Agosto    -    Settembre    -    Ottobre    -    Novembre    -    Dicembre

  

Il gioiello delle Ande una volta arrivato in Europa non ebbe vita facile; per almeno due secoli fu considerata una pianta ornamentale, ma nociva e quindi rifiutata dagli agricoltori. La sua introduzione nei cicli colturali si deve ad una domanda che venne dall'alto, a Corte i cuoci avevano scoperto che il tubero della pianta era squisito e cucinabile in mille modi!

La busta-collezione comprende i tuberi variopinti e buonissimi di 5 varietà europee particolari che sono state recentemente riscoperte. Dato il peso della busta si dovranno aggiungere 3 euro al contributo, per coprire le spese postali e di spedizione aggiuntive.

Ritorna alla pagina della Campagna natalizia

Gli alberi sono tra gli esseri viventi più grandi ed importanti sulla Terra. Il loro ruolo dovrebbe essere meglio  conosciuto, ma dilungarvisi qui sarebbe impossibile. Limitiamoci ad un'accenno sul ruolo che hanno gli alberi, ed anche le piante legnose perenni (arbusti) negli ecosistemi agrari che prevalgono nel nostro paese.

L'albero e l'arbusto sono stati considerati per molti decenni ostacoli da tagliare, spianare ed estirpare perché creavano impaccio all'agricoltura meccanizzata, ma si è scoperto poi che la loro presenza favorisce la presenza dei principali competitori delle specie viventi dannose ai raccolti e che averli nei territori agricoli diminuisce (anche di molto) la perdita di suolo dovuta all'erosione della pioggia, dei corsi d'acqua e del vento.

Infine nelle estati mediterranee ogni anno più lunghe, gli agricoltori stanno imparando che gli alberi forniscono riparo a semenzali e colture pregiate che sarebbero danneggiate o distrutte dalle forti radiazioni solari; in sostanza si scopre che gli alberi forniscono un parasole gradito a molte piante, e che molte altre senza la loro protezione difficilmente potrebbero essere coltivate.

Anche se la loro coltivazione può richiedere molti anni, piantare un albero (o un seme di albero) è da considerarsi come un'azione lungimirante, e che sicuramente darà buoni frutti. In tutti i sensi.

Nella busta-collezione trovi una selezione di alberi di particolare interesse ornamentale, agronomico e forestale che si adatteranno al giardino, al frutteto ed anche all'orto sinergico. 

 

 

 

 

 

Puoi trovarci qui: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

oppure linea telefonica dedicata: 324.7799951

Scopri i classici e le novità

 

Gli ortaggi che si coltivano per le radici commestibili sono una presenza in aumento negli orti sia estivi che invernali e vantano una storia di raccolta e coltivazione antica quanto e più dell'agricoltura stessa. La bontà del raccolto, la relativa facilità di coltivazione fanno di carote e cipolle, ravanelli ed agli, barbabietole e rafani tra gli ortaggi più apprezzati.

Chi non ricorda l'euforia del momento prima del raccolta per scoprire nel terreno -nascosti proprio li sotto- i frutti invisibili che ci regala la stagione? Eppure per l'orto ci sono ancora moltissime radici da scoprire, coltivare e guastare che provengono dalle tradizioni agricole nazionali e di molti altri paesi.

Ogni busta-collezione contiene oltre ai semi di diverse belle varietà di carote, barbabietole, cipolle, agli  e ravanelli particolari, anche semi di ortaggi da radice poco conosciuti che meritano di essere provati ed assaggiati fin dalla prossima stagione di semina!

pastinaca, sisaro, bulbocastano, raperonzolo, ramolaccio, pastinaca, raperonzolo, pastinocello, prezzemolo da radice, aglio orsino, scorzabianca, scorzonera, cipero, cipolle, carote 

Subcategories