NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand

 

  Continuano con regolarità le attività di manutenzione programmata delle fontane, rese possibili anche grazie alla raccolta dei vostri contributi, donati nelle cassette custodite dai negozianti di Castelfiorentino. Siamo tornati a Meleto, dove la maestosa quercia la fa da padrona, avvinghiando con le radici il muro a retta e riempendo stagionalmente di foglie le vasche che sono ancora purtroppo prive di acqua. La fontana di Meleto è, per questa ragione, particolarmente bisognosa di manutenzione e restauri. La fontana si trova a due passi dalla Villa-fattoria di Meleto, sede nell’Ottocento dell’Istituto agrario, fondato da Cosimo Ridolfi. E, a questo proposito, cosa hanno in comune un arcivescovo inglese del X secolo e Ridolfi? Una nuova esperienza che vi proporremo a breve! Rimanete collegati!

 

Prima  Dopo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    

 

 

                                                                  

  

Ecco la locandina completa degli eventi del programma:

L'agricoltura toscana, le acque e la bonifica in epoca lorenese                                                       

Dal 13 dicembre 2017 al 31 marzo 2018 - EVENTI GRATUITI / PRENOTAZIONE

#FestadellaToscana2017

 

Campagne di Salvaguardia 2022 - Manutenzione delle fontane 

 

 

Fonte di San Martino 

Nel mese di dicembre è ripresa la manutenzione ordinaria delle fontane di cui ci occupiamo ormai da anni, come San Martino alle fonti, Vecchiarelle, Madonna della Tosse, Meleto e Coiano. Il lavoro, portato avanti insieme ai volontari del Servizio Civile regionale, consiste in un'accurata pulizia delle fontane citate. Nei pressi di San Martino, purtroppo, abbiamo trovato molti rifiuti abbandonati, che ci siamo premurati di eliminare. Per quanto riguarda tutte le fontane, abbiamo effettuato la manutenzione ordinaria che consiste nella rimozione di foglie ed erbacce dalle vasche e dai muri. Abbiamo ripulito anche intorno alle strutture per facilitarne il mantenimento e per renderle più visibili. Oltre a questo, abbiamo preso visione delle criticità di queste piccole strutture architettoniche, come mattoni spostati o danneggiati, monitorandole al fine di comprendere gli interventi necessari per la conservazione di questi beni. Il nostro impegno non finisce qui. Il mantenimento in buono stato è un lavoro che necessita di costanza. Per questo abbiamo programmato interventi periodici di manutenzione per l'anno corrente. Il fine dell’associazione non è solo la conservazione di questi tasselli di storia in quanto tali, ma anche la loro fruibilità da parte di tutte e tutti. La fontana delle Vecchiarelle, ad esempio, si trova su un tratto di strada sterrata che interessa non solo gli abitanti delle case limitrofi, ma anche chi vuole godersi la natura vicino alla città. La fonte è quasi nascosta dalla vegetazione, quindi è una sorpresa che si dischiude allo sguardo di chi passeggia in via di Belpiano. Questa strada collega le vicine Castelfiorentino, Gambassi Terme e Certaldo. Infatti, la fontana si trova già nel comune di Gambassi. Anche le fontane di Meleto e di Coiano sono immerse nel verde e per questo mantengono la loro aurea magica, fuori dal tempo. Ci impegniamo a preservare la loro bellezza e la loro ricchezza storica con i nostri interventi, proprio perché crediamo che questi beni culturali appartengano a tutti essendo strettamente collegati al territorio e alla sua storia. Il nostro lavoro è possibile grazie alle donazioni e agli introiti delle campagne di raccolta fondi.

Puoi anche contribuire con il 5 x 1000 (C. F. 91020790480).

Fonte del Poggio  - Meleto   Fontana Madonna della Tosse   Fontana delle Vecchiarelle
 Fontana del Poggio - Meleto  Fontana Madonna della Tosse   Fontana delle Vecchiarelle

 

 

Molti (anche non più giovanissimi cinquantenni) non sanno dove è la Fonte di San Martino per la quale abbiamo ottenuto un importante finanziamento per il restauro, che si aggiunge alle sostanze raccolte con due anni e mezzo di un crowdfunding, e che è tutt'ora in corso. Ecco le coordinate del sito: 43°35'49.68"N - 10°58'31.27"E via Ciurini s.n.c. - circa 200 metri dalla fine del centro abitato di Castelfiorentino muovendosi verso sud sulla S.R. 429. Abbiamo in programma alcune visite guidate a cui ci si può mettere in lista fin da ora telefonando al: 324.7799951. Chi volesse rendersi conto da solo può farlo, ma dovrà fare molta attenzione perché il sito è perimetrato per cantiere e attualmente non accessibile. Si può vedere solo dall'esterno e bisogna stare molto accorti perché attualmente non esiste un marciapiede per arrivarci e stazionare in sicurezza. Per info sempre: 324.7799951 Associazione Eta Beta onlus @CampagnediSalvaguardia
Joomla Templates by Joomla51.com